dimagrire-senza-dieta-benisana

Il segreto del dimagrire senza dieta

L’effetto “Jo-Jo”

Nelle mie consulenze vedo tante persone che hanno provato a dimagrire con varie diete, ma senza un risultato soddisfacente.

Ovviamente si deve prima escludere una malattia metabolica o ormonale che potrebbe essere la causa della mancata perdita di peso.

Ma la maggior parte delle persone riesce a scendere inizialmente di peso, ma a un certo punto la bilancia si ferma.

Spesso si dimagrisce nelle parte del corpo dove non si vuole, come per esempio la parte superiore, in particolare nel seno. Ma il fastidioso grasso addominale o attorno alle anche rimane uguale.

La frustrazione è assicurata.  

Anche perché l’alimentazione che si sta facendo si chiama “dieta” e, prima o poi, tutti devono tornare a mangiare, spesso come prima.

La conseguenza è nuovamente un aumento di peso, il cosiddetto effetto “JO-JO”.

Ma perché pur mangiando di meno non si riesce a togliere il grasso addominale o delle anche e a scendere di peso?

Il mito del conteggio delle chilocalorie

Se crediamo che contare le chilocalorie dovrebbe esser una logica matematica, mangiamo di meno. Creiamo un deficit calorico è quindi ci si aspetta di scendere di peso.

Statistiche sulle chilocalorie hanno mostrato che in Asia consumano addirittura più chilocalorie rispetto alla classica dieta americana.

Ma come è possibile, se si confronta l’ IMC (Indice Massa Corporea) degli asiatici, che essi risultano notevolmente più magri rispetto agli americani, i quali più della metà sono in sovrappeso.

È importante capire che non conta solo il conteggio delle chilocalorie, ma la fonte da dove provengono.

Cibi animali insieme al loro grasso e fattori di crescita fanno aumentar il peso, cibi vegetali invece pur essendo calorici, come ad esempio la frutta secca, non hanno questo effetto.

dimagrire-senza-dieta-benisana

Il segreto del dimagrimento

Il vero segreto del dimagrimento consiste nella disintossicazione dalle cellule di grasso e nella matrice (tutto la sostanza fuori delle cellule).

Le tossine sono dannose per il nostro organismo e le nostre cellule.

Perciò il corpo fa di tutto per eliminarle attaraverso vari meccanismi. Eccone alcuni:

    1. Fegato e reni, che puliscono il sangue eliminazione tramite le urine
    2. Intestino con la suo flora intestinale e i suoi tessuti linfoidi e con l’aiuto delle fibre nei alimenti eliminazione tramite i feci, ogni giorno 1-2 volte!
    3. Polmoni, con la respirazione profonda e i suoi tessuti linfoidi eliminazione tramite l’espirazione, ogni giorno 60-90 minuti attività fisica, o esercizi di respirazione
    4. La pelle, con la sua flora batterica e la sua barriera naturale eliminazione tramite il sudore, attività fisica, bagni in acqua sale marina, sauna
    5. In caso di sovraccarico (il corpo non riesce ad eliminare tutte le tossine) → accumulazione nelle cellule del grasso, perché hanno una attività metabolica inferiore rispetto alle altre cellule.

L’ultimo è il motivo per cui non riusciamo a dimagrire.

Il corpo non può liberarsi del grasso perché altrimenti andrebbe a intossicare se stesso.

Ci sono persone dove i primi 4 sistemi funzionano bene e pur mangiando male non ingrassano o non si ammalano.

Negli altri, l’utilizzo del grasso come un deposito di spazzatura è una soluzione fondamentale per proteggersi, almeno per alcuni anni.

Però non cambiando stile di vita e alimentazione prima o poi anche questo  meccanismo non basta più e ci ammaliamo gravemente.

La flora batterica

Il secondo segreto del non dimagrire sta nel punto numero 2, nell’intestino ovvero nella flora batterica.

Mangiando male, dopo cure con antibiotici o altri fattori la nostra flora batterica sana può entrare in un squilibrio con batteri patogeni o non buoni.

Questi batteri, invece di lasciare passare alcuni cibi non necessari, assorbano tutto.

Siccome a loro piace un ambiente acido e non sano, danno al nostro cervello lo stimolo e la voglia dei loro cibi preferiti: zucchero e grasso non sano.

Questo ci spiega perché alcune persone ingrassano già solo mangiando una mela.

Ci fa capire da dove proviene la voglia irresistibile di dolci o cibi spazzatura pur sapendo che non ci fanno bene.

Ovviamente ci sono ancora altri fattori che creano dipendenza. Lo zucchero insieme alla giusta quantità di grassi e gli additivi aggiunti in questi cibi, hanno un effetto sul nostro cervello paragonabile alle droghe commerciali.

→ Se vuoi sapere come eliminare le tossine e perdere finalmente il grasso fastidioso. Se ti senti gonfio o pensi di avere uno squilibrio della flora batterica. Se vuoi dimagrire senza fare una dieta chiedi una consulenza alimentare.

Write a comment